Racchette da neve per escursioni

Finalmente è arrivata la neve, ed è possibile fare delle bellissime escursioni, in montagna o nelle splendide vallate, passeggiare tra i boschi.

Ed ecco degli strumenti utilissimi per camminare sulla neve senza affondare, le racchette da neve, chiamate anche ciaspole.

Grazie ad esse possiamo muoverci in perfetta sicurezza negli ambienti innevati, non c’è bisogno di una tecnica particolare, dopo circa 10 minuti sapete come muovervi.

Sembra che le racchette da neve siano state inventate dagli indiani Uroni, per spostarsi tra le foreste del Nord America, anche con carichi consistenti, erano fatte di legno e molto grandi.

Di seguito alcune racchette fatte durante i nostri corsi, osservate il particolare dell’allacciatura del piede alla racchetta, il tallone rimane libero e non vincolato con la stessa.

ciaspole di legno
Ciaspole in legno di nocciolo

Gli abitanti delle vallate alpine, anticamente utilizzavano questi accessori per spostarsi di villaggio in villaggio.

Oggi le moderne racchette da neve sono fatte di un materiale plastico molto resistente, con dei piccoli ramponcini per la stabilità anche su neve ghiacciata e con possibilità di allacciarli ai nostri scarponi.

Escursioni con ciaspole Parco Nazionale Monti Sibillini

Fino ad ora ho usato sempre racchette TSL per spostarmi sulla neve nelle mie escursioni invernali tra i Monti Sibillini, sono un buon compromesso tra qualità e prezzo, le consiglio a tutti i neofiti ed esperti.

Attenzione usare scarponi da trekking per le ciaspole.

racchette da neve
Ciaspole

Tsl 206 Rando, Racchetta da Neve Unisex – Adulto, Limone, 52 kg/120 kg

Le TSL 206 sono indicate per persone fino a 70 kg, quindi principalmente donne o ragazzi.

 

racchette da neve
Ciaspola

Tsl 226 Rando, Racchetta da Neve Unisex – Adulto, Rosso, 50 kg/120 kg

Le TSL 226 sono indicate per gli  uomini e riescono a supportare un peso di 120 kg.

Quando si cammina in piano, si consiglia di sganciare la parte posteriore della ciaspola in modo che si sforzano meno le gambe ed il tallone del piede è libero di muoversi, come lo sci di fondo.

Quindi non vi resta che divertirvi sulla neve, buona escursione !

joefas

Inizia la sua attività outdoor nel 1994 come guida escursionistica professionale, istruttore di survival nel 1996, nel 2002 fonda la prima scuola di survival in Umbria a Norcia (PG), dopo numerose attività outdoor, richiama l’attenzione anche dei mass media, riviste nazionali, giornali locali, tv nazionali; nell’aprile del 2010 fonda il Settore Nazionale Survival C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale) diventandone Referente Nazionale, dal 2010 fino ad oggi, forma gli istruttori nazionali survival CSEN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *