Tiro con arco istintivo stage

Stage di tiro con l’arco istintivo, tipologia di tiro utilizzata sin dai tempi dell’uomo preistorico, passando per il medioevo fino ai nostri giorni.

Con la padronanza del tiro istintivo è possibile colpire l’obiettivo senza l’utilizzo dei mirini, utilizzando le capacità mentali di astrazione, coordinamento e velocità, appunto per questo si dice istintivo, il tiratore istintivo non conosce le distanze dal bersaglio.

Per questi motivi il tiro istintivo con l’arco è quello più adatto come tecnica di sopravvivenza.

 

Tiro con arco istintivo la tecnica

Il tiro con l’arco istintivo. è una tipologia di tiro con l’arco senza l’ausilio del mirino, consiste nel mettere a fuoco il bersaglio, precisamente il punto dove andrà ad impattare la freccia e concentrarsi su di esso.

Tiro con arco storico, tiro senza mirino

Il tiro istintivo necessità di allenamento ed esperienza, ma è molto efficace nell’applicazione venatoria, in quanto le distanze sono sconosciute; inoltre il tiro non avviene sempre in piano e a distanza nota, ma ci possono essere delle pendenze, il bersaglio si può trovare in salita o in discesa, oppure si può trovare al termine di una galleria di alberi o lungo una vallata, l’influenza della luce del sole o l’ombra in prossimità del bersaglio, tutti questi fattori ingannano l’arciere circa le reali distanze, per questo è importante l’allenamento.

Questo tipo di tiro istintivo è quello che facevano i nostri antenati, dall’uomo preistorico, passando per il medioevo e fino ai nostri giorni.

Corso base di tiro con arco istintivo

ll corso base di tiro istintivo si svolgerà nel mese di aprile, la durata totale è di 18  ore, divisi in 6 lezioni da 3 ore.

Il corso è aperto a tutti, non richiede doti fisiche particolari, è rivolto a ragazzi e adulti, numero chiuso massimo 12 partecipanti.

La quota di partecipazione è gratuita, cosa comprende il corso:
  • Dispense teoriche di base del tiro con l’arco;
  • Assicurazione RC e infortuni  a partire dalla data di iscrizione;
  • Uso dell’attrezzatura di tiro della scuola (arco, faretra, frecce, guantino, parabraccio, carichino), sotto la supervisione di un istruttore qualificato (tesserino tecnico abilitante).
  • Attestato di partecipazione.
Programma del corso Base
  • Le regole di per la sicurezza;
  • Impariamo a capire quale è l’occhio dominante,
  • Importanza del riscaldamento muscolare, controlliamo la nostra respirazione;
  • Come si smonta e monta correttamente un arco;
  • Quali sono le tipologie di arco;
  • La nomenclatura e come funziona un arco;
  • La storia dell’arco nell’evoluzione umana;
  • Posizione dei piedi e del bacino, impugnatura dell’arco incocco della freccia, sggancio della corda;
  • Allineamento con controllo dei 3 punti: mano-gomito-spalla (allineamento dei piani di forza e mantenimento della T)
  • Trazione del braccio (spalla) della corda in linea con la freccia;
  • Rilascio della freccia e followtrought;
  • Apertura corretta delle spalle;
  • Analisi dell’impatto delle frecce sul bersaglio per capire quali errori sono stati fatti nella fase di tiro;
  • Tiri in ginocchio;
  • Tiri a distanze diverse e in condizioni diverse: dal basso in alto, dall’alto in basso;
  • Tiri con ostacolo o in condizioni di difficile equilibrio;

Il corso viene svolto a Norcia (PG).

Le date del corso, si svolgeranno in 3 week-end (sabato e domenica):

14-15 APRILE 2018 (6 ore)

21-22 APRILE 2018 (6 ore)

28-29 APRILE 2018 (6 ore)

Note
Le date e le ore giornaliere possono variare a seconda delle esigenze organizzative e delle condizioni meteorologiche, le ore comunque verranno recuperate per un totale di 18.

Direttore del corso
Giuseppe Fasulo
Istruttore Nazionale di tiro con arco 1° livello FIARC
Istruttore di tiro con arco 1° livello CSEN
Certificato NBEF
Selecontrollore AICA

 

Tiro con arco in ginocchio

La posizione di tiro è importantissima nel tiro istintivo, in questo caso si può tirare in ginocchio, dipende dalla posizione del bersaglio e dalla tipologia del terreno, ma l’importante è mantenere la stabilità e la famosa T.

Nelle foto abbiamo, un arco primitivo in olmo e nella seconda un arco primitivo in osage.