sibillini

Cibo di emergenza

by joefas on

COSA PORTARE

L’alimentazione  è  importante   per   chi  pratica   attività   outdoor,   in   particolare  c’è bisogno  di  glucidi  a  lenta  assimilazione,   se  facciamo   del  trekking anche  proteine e vitamine. In  un  ambiente  naturale  come   quello   italiano, sia  in  inverno che in estate possiamo portare:

Per un giorno:   pane,   crackers o simili,   frutta secca,   muesli (ricetta svizzera: fiocchi di cereali, noci, nocciole, uvetta, miele, mele secche), cioccolata, succhi di frutta, acqua almeno un litro, tè.

Per due o più giorni: oltre agli   alimenti già citati, portate con voi anche prodotti liofilizzati, scatolette di tonno e/o carne, integratori di sali minerali ad es. Supradyn o Polase, acqua almeno due/tre litri al giorno.

 

RAZIONE K

L’elenco  degli  elementi   sotto   indicati,    soddisfano  complessivamente    tutti  i bisogni   dell’organismo   in situazioni   di  forte   stress  sia  fisico che psichico  per circa   24 ore,  se aumentate la quantità della lista,  anche    per   più  giorni,   può essere    messa in un   piccolo contenitore di alluminio ed utilizzata come razione di emergenza:

Fornello di esamina;
Tavolette di esamina;
Fiammiferi impermeabili;
Gomme da masticare;
Carta Igienica;
Sale;
Compresse potabilizzatrici;
Cioccolata calda;
Caffè solubile;
Gallette integrali;
Latte in polvere;
Bustine di tè;
Zucchero;
Tavoletta di cioccolato;
Barretta energetica;
Biscotti alla frutta;
Biscotti integrali;
Scatole di carne;
Tavolette di destrosio;
Caramelle;
Frutta secca;
Minestra liofilizzata.

 

LIOFILIZZATI

Gli alimenti liofilizzati,   sono leggeri,   facili da cucinare,  hanno un apporto calorico sufficiente,ci vuole dell’ acqua. Come si preparano:  si taglia superiormente la busta del liofilizzato, il contenuto si versa in una gavetta   con dell’acqua calda, oppure si lascia nell’involucro, versando all’interno dell’acqua calda, si mescola il tutto affinché il prodotto   assorba il liquido, i liofilizzati sono pronti.   Se si mangiano liofilizzati per parecchi   giorni, bisogna   integrare   la dieta con   prodotti   freschi come frutta e verdura.

Escursioni in sicurezza

by joefas on

Con la bella stagione, molte persone escono per un escursione in montagna, anche semplicemente per passeggiare, cercare funghi o andare in bicicletta, di seguito vi diamo alcune indicazioni utili, per fare le vostre esperienze in ambiente naturale con una certa sicurezza, evitando incidenti:

  1. Abbigliamento: vestirsi in modo appropriato alle condizioni che si devono affrontare.
  2. Equipaggiamento: portare almeno un equipaggiamento base (coltello, kit accensione fuoco, fischietto). Accertatevi di saper usare correttamente l’attrezzatura e non dimenticate un set di primo soccorso.
  3. Itinerario: consultate cartine, guide ed informatevi presso professionisti locali sulle condizioni meteo e ambientali.
  4. Limiti: nel programmare l’itinerario tenete conto del vostro livello tecnico e dello stato di allenamento. Riconoscere i propri limiti può salvare la vita.
  5. Cibo: oltre ai vostri alimenti normali, portare una scorta di cibo e acqua di emergenza.
  6. Meteo: in montagna soprattutto ad alta quota, le condizioni meteo possono mutare radicalmente anche in pochi minuti.
  7. Partire da soli: è più rischioso, se scegliete questa opzione portare con sé un telefonino ed accertarsi che ci sia copertura.
  8. Lasciate informazioni: comunicate ai vostri conoscenti o enti preposti informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro.
  9. Segnaletica: osservate l’ eventuale segnaletica o indicazioni che trovate sul percorso.
  10. Tornare suo propri passi: se le condizioni del tempo o la difficoltà aumenta vi consigliamo di rientrare, non vergognatevi di ciò.
  11. La montagna rimane dove l’avete lasciata per la prossima escursione.
  12. Incidente: in caso di incidente valutate il caso e se necessario chiamate il 118.

Un esperto escursionista si sente a casa nel bosco

 

Comunicato del corso sibillini survival basic

by joefas on

Corso base di survival tra i Monti Sibillini.

Si è svolto nel mese di luglio, il corso base di survival organizzato dalla scuola Sibillini Adventure, il corso era oltre il limite massimo dei partecipanti, ma siamo riusciti a svolgerlo alla grande.

Abbiamo diviso i corsisti in due gruppi, formando due campi base differenti, durante il corso i partecipanti hanno costruito egregiamente dei rifugi di emergenza temporanei per passare la notte.

Sono state eseguite delle tecniche di orientamento con strumenti di navigazione imparando a leggere una cartina scala 1:50.000 ed una bussola da orientamento.

Provato a costruire un arco con frecce utilizzando esclusivamente materiale naturale.

Ma soprattutto hanno imparato ad adattarsi in un ambiente naturale diciamo disagiato per i neofiti.

Corso di survival luglio 2011

by joefas on

Si è svolto come di consueto il corso di sopravvivenza di fine luglio 2011 al campo di sopravvivenza della Sibillini Adventure a circa 1300 metri di quota tra i Monti Sibillini.
I ragazzi hanno imparato le tecniche basi per cavarsela nella vita all’aria aperta.
I nostri corsi come da calendario annuale sono per tutti anche senza esperienza, con l’intento di trasmettere questa passione e modo di vivere a contatto con la natura, di seguito le foto scattate sono di Vittorio Arenella.

Corso survival febbraio 2010

by joefas on

CORSO DI SOPRAVVIVENZA DEL 27 E 28 FEBBRAIO 2010
Si è svolto il corso di sopravvivenza il “Sibillini Bushcraft Winter” sui Monti Sibillini, abbiamo costruito 2 igloo per una capienza totale di 10 persone. Nonostante la neve non nelle condizioni ottimali, abbiamo fatto un pò di fatica per creare i blocchi di neve compatta, ma gli igloo sono stati costruiti anche quest’anno come augurio di buon auspicio per la prossima stagione invernale, grazie anche all’esperienza dei mastri edili nivologi !!! Un salutone a tutti i partecipanti.

Corso survival dicembre Sibillini Adventure

by joefas on

CORSO DI SOPRAVVIVENZA DICEMBRE 2009
Si è svolto l’ultimo corso di
sopravvivenza del 2009, nonostante le basse temperature, i ragazzi hanno
preparato i loro rifugi per il pernottamento.
Il campo di sopravvivenza
Neosapiens era tutto innevato, è stato necessario l’utilizzo delle
racchette da neve per raggiungere il campo.
L’escursione del giorno
seguente si è svolta per gran parte con la neve, magnifici i panorami e
la vista del Gran Sasso.
I ragazzi hanno saputo attuare le tecniche di
orientamento per il ritorno, tecniche molto più difficili, in quanto la
neve non permette di avere molti punti di riferimento, uniformando tutto
il paesaggio circostante. Un caro saluto a tutti i partecipanti.

Corso survival Sibillini ottobre

by joefas on

CORSO DI SOPRAVVIVENZA 24 E 25 OTTOBRE 2009
Si è svolto il corso di sopravvivenza il 24 e 25 ottobre 2009.
La prima giornata ha messo a dura prova i partecipanti, ha piovuto fino al pomeriggio inoltrato, siamo riusciti a costruire i rifugi per il pernottamento nonostante la pioggia battente.
In queste condizioni non è facile inoltre accendere un fuoco per scaldarsi, i rami come le esce sono bagnate (erano 3 giorni che pioveva), ci vuole un accurata preparazione, del materiale ma nonostante tutto c’è l’hanno fatta.
Il giorno dopo è stata una splendida giornata di sole, le attività sono continuate con il tiro con l’arco con archi storici primitivi, si è discusso di come affrontare un morso di vipera, il kit di sopravvivenza, la progettazione e costruzione di passaggi in corda.

Corso survival Sibillini settembre

by joefas on

CORSO DI SOPRAVVIVENZA SETTEMBRE 2009
Si è svolto il 25-26-27 settembre il corso di sopravvivenza sui Monti Sibillini, le giornate sono state splendide, i partecipanti hanno imparato le tecniche basi della sopravvivenza a titolo di esempio: la potabilizzazione dell’acqua, tecniche di tiro con l’arco, allestimento di un ponte tibetano, costruzione di rifugi naturali, le piante e gli insetti commestibili.