A scuola di Falconeria

Falconeria per le scuole

Cosa facciamo : l’attività inizierà con la descrizione dei rapaci e la loro osservazione, successivamente si passerà alle tecniche di addestramento e come si gestiscono i falchi nelle cure quotidiane, passeggiata nel bosco con il falco.

Dove: nei pressi di Norcia (PG).

Quando: da aprile a giugno, durata 2 ore circa.

Esperienza: nozioni di scienze, fisica, biologia.

Foto

Bushcraft i saperi per vivere nel bosco


Laboratorio sulle tecniche di Bushcraft per gli Istituti Scolastici


Chi può farlo
: scuole medie e superiori.

Cosa facciamo: primo giorno arrivo partecipanti a Norcia, comunicazione mediche di eventuali allergie e/o problemi alimentari, trasferimento nella zona del corso, inizio attività alle ore 15:00 allestimento del campo base, ore 20:00 cena, continua attività, secondo giorno ore 7:00 sveglia, colazione e toilette, ore 08:30 inizio attività, ore 12:30 pausa pranzo, le attività continueranno sino all’orario del pasto serale stile trappeurs (ogni partecipante dovrà provvedere alla preparazione degli alimenti).

Pernottamento con i rifugi autocostruiti, terzo giorno ore 07:00 sveglia, smontaggio campo e colazione, ore 12:30 pausa pranzo, ore 16:30 fine attività.

Programma attività: potabilizzazione dell’acqua, costruzione rifugi naturali, tecniche di accensione del fuoco, riconoscimento piante commestibili, orientamento, escursionismo, kit di sopravvivenza, tiro con arco, costruzione di un ponte tibetano, nodi, primo soccorso.

Dove: campo base sui Monti Sibillini a circa 1300 metri di quota.

Quando: da aprile a giugno, durata 3 giorni.

Esperienza: la pratica del bushcraft, permette di sviluppare una mentalità positiva per affrontare l’ambiente outdoor, fiducia in se stessi, appartenenza al gruppo e sviluppo della cooperazione, coordinamento motorio e concentrazione, capacità di adattamento, imparare tecniche che potranno essere utili al momento opportuno nel corso della vita, conoscenza e rispetto della natura, soluzione pratica dei problemi, scoperta delle proprie capacità e limiti.

 

Corso survival sportivo base

L’uomo preistorico e le abilità primitive

Laboratorio di Archeologia Sperimentale


Chi può farlo
: scuole elementari da 4 anni in poi, medie e superiori.

Cosa facciamo: dopo una breve introduzione sull’evoluzione dell’uomo, faremo un piccola mostra degli utensili e manufatti utilizzati dall’uomo nell’età della pietra, le classi verranno divisi in sottogruppi , ad ogni sottogruppo verrà assegnato un laboratorio sperimentale: pitture rupestri, intreccio di materiale vegetale, lavorazione dell’argilla, tiro con l’arco preistorico e attrezzi primitive, tecniche primitive di accensione del fuoco con la tecnica della percussione e frizione, successivamente verrà fatta una rotazione dei laboratori in modo che tutti gli studenti facciano le attività programmate.

Dove: alla Forca di Ancarano di Norcia (PG) nei pressi dell’area attrezzata.Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: il campo preistorico, ci permette di capire praticamente come viveva l’uomo preistorico all’età della pietra, vedere dal vivo i manufatti e utensili utilizzati in quelle epoche remote, sviluppo delle capacità manuali e creative e artistiche, educazione e coordinamento motorio.

Pittura preistorica
Pittura preistorica
Macinazione cereali su pietra
Macinazione cereali su pietra

Escursionismo invernale Igloo e Ciaspolate

Laboratorio di escursionismo invernale

Chi può farlo: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.

Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nell’attività di una giornata s’insegneranno a costruire rifugi temporanei nella neve come gli IGLOO, durante l’escursione verranno spiegati elementi di nivologia, come si forma la neve, stratigrafia, i possibili pericoli della neve.

Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, sviluppo delle capacità decisionali, di autonomia, di riflessività, di progettazione, di ragionamento, sviluppo della socialità.

igloo
Igloo a Forca Canapine

6)Camminiamo sulla neve con le racchette
Laboratorio di escursionismo invernale
Chi può farlo
: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.

Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, capacità motoria, sviluppo della socialità.
Richiedi la scheda dettagliata

Valle Canatra
Valle Canatra – Parco Nazionale Monti Sibillini

Escursioni con le scuole al Pian Grande di Castelluccio di Norcia


Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.

Cosa facciamo: escursione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini al Pian Grande di Castelluccio di Norcia, prima dell’escursione verrà spiegato l’importanza dell’abbigliamento ed equipaggiamento, durante l’escursione verranno spiegate le nozioni di geologia, botanica, flora e fauna proprie del luogo dell’escursione, i percorsi sono semplici e non impegnativi.

Dove: Parco Nazionale dei Monti Sibillini o Valnerina.

Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: l’escursione, ci permette di capire il rapporto uomo-natura, sviluppo dell’educazione ambientale, capacità motorie.

Pantani di Accumoli

Orientiamoci nel bosco

Laboratorio sulle tecniche di orientamento
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.

Cosa facciamo: dopo un breve briefing iniziale, dove verranno insegnate alcune tecniche base di orientamento, cosa è la bussola e come funziona, le curve di livello, simbologia della mappa, la scala, orientamento carta-territorio; le classi verranno divisi in squadre ad ogni squadra verrà consegnata una bussola e mappa della zona, gli studenti dovranno trovare delle lanterne sparse sulla mappa entro un tempo stabilito, ad ogni lanterna viene assegnato un punteggio, al termine dell’attività verrà stilata una classifica finale, con un debriefing al termine della sessione di orientamento.

Dove: alla Forchetta di Ancarano di Norcia (PG) nei pressi dell’area attrezzata.

Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: l’orientamento ci permette di sviluppare il concetto di unione e comunicazione di squadra, sviluppo delle capacità decisionali, di autonomia, di riflessività, di progettazione, di ragionamento, educazione motoria.
Richiedi la scheda dettagliata

bussola
Bussola da orientamento

Costruzione di un arco preistorico

Laboratorio di costruzione dell’arco storico
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.

Cosa facciamo : dopo un breve briefing sulla storia e l’evoluzione dell’arco, la nomenclatura dell’arco (flettenti, raiser, la corda, la freccia), verranno mostrati degli archi storici fatti in legno naturale, gli studenti potranno cimentarsi nella costruzione di un piccolo arco che potranno avere come ricordo del l’attività, successivamente si imparerà a tirare con l’arco scuola attraverso la tecnica del tiro istintivo, controllo della respirazione, followtrough, occhio dominante, posizione corretta, punto di incocco, i tiri verranno effettuati su paglioni a distanze variabili, con una piccola gara finale.Dove: alla Forca di Ancarano di Norcia (PG).

Esperienza: il tiro con l’arco permette di sviluppare la capacità di coordinamento motorio, concentrazione mentale, fiducia in se stessi. La particolarità del nostro tiro con l’arco è la tecnica istintiva senza mirino, che mette in azione la capacità cognitiva. La tecnica di costruzione sviluppa manualità e creatività.
Richiedi la scheda dettagliata

tiro con l'arco

Orienteering a Vallo di Nera

Si è svolto ieri, per un istituto scolastico, l’attività di orienteering a Vallo di Nera uno splendido paesino sulla Valnerina inserito tra i Borghi più belli d’Italia, che vale la pena di visitarlo quando si passa nei paraggi.

I ragazzi e i docenti sono stati entusiasti dell’attività svolta, le squadre divise in n.7 da 6 studenti circa, si sono avvicendate nel trovare le lanterne, utilizzando la mappa e bussola del luogo, al termine dell’attività pratica abbiamo potuto stilare una classifica con punteggio finale.

 

9° Corso Istruttore survival CSEN in Umbria

9° CORSO PER ISTRUTTORI SURVIVAL  CSEN
c/o Sibillini Adventure in Umbria

ANNO ACCADEMICO 2018

INIZIO MESE DI MARZO 2018

La Sibillini Adventure in collaborazione con il Comitato CSEN di Perugia organizza il 9° Corso di formazione per istruttori Survival CSEN (Sport Orientamento – specialità Sopravvivenza)
REQUISITI DI AMMISSIONE AL CORSO
Il corso di istruttore di survival, è riservato a maggiorenni, previo tesseramento CSEN, gli allievi verranno seguiti dalle basi fino a diventare istruttori nazionali.
NUMERO CHIUSO: sono ammessi massimo 12 partecipanti per sede.
STRUTTURA DEL CORSO
Il corso si articolerà in 9 moduli, della durata di 300 ore.

Verrà svolto un modulo al mese nel week-end, da sabato mattina a domenica pomeriggio.
Per chi avesse problemi di frequentazione del corso nel periodo formativo e’ prevista la possibilità su richiesta di recuperare i moduli in base alle disponibilità della sede.
Durante il corso al terzo modulo è possibile previa verifica, richiedere il diploma e la qualifica di operatore di survival CSEN.
Al termine del corso, superati i relativi esami-teorico-pratici, sarà rilasciato il DIPLOMA NAZIONALE con la qualifica di ISTRUTTORE NAZIONALE DI SURVIVAL  CSEN.

DOVE
Il corso è organizzato nella seguente sede:
Italia- Umbria – Norcia (PG) presso il C.N.A.S.
DIRETTORE DEL CORSO: Dott. Giuseppe Fasulo (Guida Escursionistica Professionista dal 1994, Istruttore Survival dal 1996, Master Settore Survival Sportivo CSEN e Referente Nazionale Settore Survival CSEN dal 2010).
c/o la Sibillini Adventure
Linea diretta 348 7288365
Le sedi dei moduli possono variare in base alle esigenze formative.

QUANDO:
1° MODULO 24-25 MARZO (rimandato a gennaio 2019)
2° MODULO 28-29 APRILE (inizio corso istruttori survival)
3° MODULO 26-27 MAGGIO
4° MODULO 23-24 GIUGNO
5° MODULO 28-29 LUGLIO
6° MODULO 29-30 SETTEMBRE
7° MODULO 27-28 OTTOBRE
8° MODULO 24-25 NOVEMBRE
9° MODULO 22-23 DICEMBRE

Materie trattate nel corso di formazione stralcio…
Abbigliamento e equipaggiamento tecnico specifico in ambiente outdoor, preparazione e allestimento di un campo, i nodi che servono, rifugi temporanei o semipermanenti, preparazione dello zaino in escursionismo, zaino di emergenza, psicologia della sopravvivenza e leadership, sistemi di potabilizzazione e depurazione acqua, tecniche di orientamento con strumenti di navigazione, tecniche di orientamento di emergenza, conduzione di un gruppo in situazioni disagiate, gare sportive di survival, pedagogia e fisiologia applicata allo sport, nozioni di auto soccorso applicato a situazioni disagiate, segnalazioni di emergenza per aeromobili, meteorologia applicata alle emergenze, approntamento di passaggi orizzontali, costruzione e tecniche di tiro con attrezzi primitivi, fitoalimurgia, simulazione di uno scenario di sopravvivenza in ambiente ostile, trekking itinerante,

I programmi possono subire variazioni a seconda delle condizione meteo-climatiche e a discrezione degli istruttori per ragioni di sicurezza.

DISPENSE
Verranno rilasciate apposite dispense per ogni modulo svolto.

ESAME FINALE
Pratico: a titolo di esempio prova di trekking itinerante con tecniche di orientamento,  prova di tiro con attrezzi da lancio, tecnica primitiva di accensione di un fuoco, approntamento di un rifugio di emergenza, prova di segnalazioni di emergenza.

Teorico: dispensa esplicativa di un argomento a piacere da programma svolto, questionario a scelta multipla relativo alle materie approfondite nel corso.
ISCRIZIONE
Per iscriversi è necessario richiedere il modulo di adesione, inviare un proprio curriculum inerente esperienze in ambienti naturali, compilare un questionario informativo.
Per iscrizioni e informazioni: sibilliniadventure@gmail.com
[contact-form-7 404 "Not Found"]
 
 
 
 
 
 

7° Raduno del Settore Survival CSEN in Toscana

Si è svolto il 25 e 26 novembre 2017 il 7° raduno del Settore, il raduno ha visto la partecipazione di tecnici e appassionati dello CSEN Survival, luogo dell’incontro il bellissimo laboratorio di archeologia Sperimentale degli Albori a Campagnatico (GR), associazione affiliata allo CSEN come Archeowork.
Gli istruttori e scuole provenienti da svariate regioni d’Italia: Piemonte, Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Marche.
Materie trattate accensione del fuoco per attrito con arco e trapano, con canna di bambù, con trapano a mano, scheggiatura della selce tramite percussione diretta e indiretta, cottura di cibi con argilla, bollitura dell’acqua con vegetali, falconeria sportiva con dimostrazioni sul posto facendo volare un lanario, pellegrino Scottish, Astore.
PROSSIMO RADUNO IL 17-18 NOVEMBRE 2018 LUOGO DA DEFINIRE. Il raduno è aperto a tutti gli appassionati del Survival e Bushcraft, previo tesseramento CSEN, seguiteci iscrivendovi alle nostre newsletter.