Escursionismo invernale Igloo e Ciaspolate

Laboratorio di escursionismo invernale

Chi può farlo: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.

Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nell’attività di una giornata s’insegneranno a costruire rifugi temporanei nella neve come gli IGLOO, durante l’escursione verranno spiegati elementi di nivologia, come si forma la neve, stratigrafia, i possibili pericoli della neve.

Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, sviluppo delle capacità decisionali, di autonomia, di riflessività, di progettazione, di ragionamento, sviluppo della socialità.

igloo
Igloo a Forca Canapine

6)Camminiamo sulla neve con le racchette
Laboratorio di escursionismo invernale
Chi può farlo
: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.

Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.

Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, capacità motoria, sviluppo della socialità.
Richiedi la scheda dettagliata

Valle Canatra
Valle Canatra – Parco Nazionale Monti Sibillini

Il Monitoraggio fisiologico

Scuola dello Sport del CONI.

Conoscere i meccanismi alla base del funzionamento dell’organismo di un atleta durante lo sforzo fisico risulta ad oggi indispensabile non solo per il monitoraggio fisiologico, ma anche per prendere corrette decisioni in merito alla metodologia dell’allenamento da sottoporre.

Difatti, l’efficacia di una moderna preparazione fisica non dipende solo da un accrescimento del livello delle abilità tecniche specifiche, ma anche dallo sviluppo di capacità organico-muscolari.

In sintesi, una giornata che avrà l’obiettivo di arricchire le conoscenze di coloro che ogni giorno mettono la propria passione al servizio dello Sport. Il relatore principale è Fabio Nakamura dell’Universidade Estadual de Londrina, Nucleus of High Performance, São Paulo, Brasile.

CONTENUTI
• Trasformazione di energia chimica contenuta nei cibi in energia meccanica
• Le scorte di energia dell’organismo: glicogeno, grassi e proteine
• Diverso contributo dei Sistemi Aerobico e Anaerobico a seconda della tipologia di disciplina
• Dipendenza della metodologia dell’allenamento dai diversi gradi di utilizzo dei Sistemi Aerobico ed Anaerobico
• Raggiungimento della Soglia Aerobica(SA) e della Soglia Anaerobica(SAN)
• Massima Frequenza Cardiaca correlata al massimo consumo di ossigeno
• Variazione della Frequenza Cardiaca nel breve periodo
• Meccanismo di correlazione tra carico esterno e carico interno (Dose-Response)
• Valutazione dello Sforzo Percepito (Rating of Perceived Exertion, RPE)

Visualizza il programma del Seminario

DESTINATARI
Il Seminario è particolarmente rivolto a Tecnici di interesse federale, Direttori Sportivi, Allenatori e Preparatori Fisici impegnati in attività agonistica di alto livello, Docenti delle Scuole Regionali dello Sport, laureati e studenti in Scienze Motorie e specializzandi in Medicina dello Sport.

QUANDO
14 Febbraio 2018

DOVE
Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti”, Largo G. Onesti 1, ROMA

QUOTA
€ 300 + € 2 (bollo amministrativo)

SCONTI E CONVENZIONI
€ 270 + € 2 (bollo amministrativo): Società Sportive iscritte al Registro CONI, Community SdS.
€ 150 + € 2 (bollo amministrativo): tecnici presentati da FSN/DSA/EPS, Sport in uniforme, laureati e studenti in Scienze Motorie o diplomati ISEF.
Potranno essere previste gratuità per FSN, DSA, EPS, Sport in uniforme e docenti delle Scuole Regionali
dello Sport.

CREDITI FORMATIVI
Al termine del Seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Secondo quanto previsto dalle linee guida dello SNaQ in merito alla Formazione Permanente, la Scuola dello Sport riconosce al Seminario dei Crediti Formativi che saranno quantificati da ciascuna Federazione di appartenenza. Attività formativa inserita nella piattaforma SOFIA del MIUR valida per l’aggiornamento degli insegnanti ai sensi della direttiva MIUR 170/2016.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro lunedì 12 Febbraio. Dopo aver effettuato la registrazione sul sito della Scuola dello Sport, compilare il modulo online presente all’interno della scheda del Seminario. Compilato il modulo si riceve una e-mail di conferma con i dati per effettuare il bonifico. L’iscrizione si riterrà completata con l’invio a sds_catalogo@coni.it della copia del bonifico e, per usufruire delle agevolazioni previste, della segnalazione da parte delle organizzazioni sportive di appartenenza (FSN, DSA, EPS, Sport in uniforme, Scuole Regionali dello Sport) o copia del certificato di iscrizione o di Laurea in Scienze Motorie.

INFORMAZIONI
Tel: 06/3272.9187/9171
E-mail: sds_catalogo@coni.it

Il seminario si terrà al raggiungimento di un numero congruo di partecipanti

CODICE SEMINARIO
B1-08-18

Articolo tratto dalle Newsletter scuola dello sport del CONI

Premiata la Scuola di Sopravvivenza CSEN

Il 31 gennaio 2011 a Perugia è stata premiata la Scuola Nazionale di Sopravvivenza CSEN, con il riconoscimento tramite targa CSEN a firma del presidente nazionale Prof. Francesco Proietti, un grazie a tutti i presenti: presidente nazionale, soci e dirigenti dei comitati di Perugia e alle altre autorità rappresentative del CONI e Federazioni Sportive, e a tutti quelli che hanno creduto e appoggiato questa iniziativa nella creazione del Settore Survival CSEN.

Scuola Nazionale di formazione per istruttori Survival CSEN

 

 

La Scuola Nazionale di Survival CSEN si avvale nella formazione, progettazione e aggiornamento dei programmi dell’Accademia Survival Italia formata da docenti d’Elite sia nell’ambito civile che militare.

I programmi sono caratterizzati da tecniche all’avanguardia. Grazie ai suoi docenti è stato possibile progettare un alto livello tecnico e formativo per gli istruttori e atleti.

Lo scopo della Scuola Nazionale è anche quello di mantenere e diffondere la vera cultura della sopravvivenza in Italia, alla portata di tutti e nella massima sicurezza.

Le figure della Scuola Nazionale sono le seguenti:

Atleta: per far parte della Scuola Nazionale basta iscriversi come atleta CSEN e fare richiesta per entrare nel Settore Sopravvivenza CSEN.

Istruttore 1° e 2° livello: per chi vuole diventare istruttore deve fare dei corsi di formazione che vengono programmati ogni anno da gennaio ad aprile, la sua ammissione ai corsi è subordinata all’approvazione della candidatura da un apposita commissione tecnica. Viene comunque richiesto un curriculum adeguato comprovante l’esperienza in attività outdoor, nonchè la partecipazione a corsi di sopravvivenza. L’istruttore può svolgere i corsi di sopravvivenza CSEN.

Istruttore Master: per diventare Master bisogna aver praticato l’attività di sopravvivenza per molti anni, ed avere un bagaglio tecnico e formativo di alto livello. Gli istruttori Master possono svolgere attività di docenza nella  formazione e aggiornamento degli istruttori.

 

 

Gli studenti di Urbino a scuola di survival

STUDENTI ALLA SCUOLA DI SOPRAVVIVENZA APRILE 2010
Corso di sopravvivenza con le scuole superiori di Urbino.
I ragazzi hanno dormito nei rifugi fatti di rami e foglie secche per due giorni di seguito, hanno imparato ad usare le racchette da neve, ad orientarsi ,sono stati 3 giorni con noi, nonostante le temperature rigide con la primavera alle porte, complimenti ragazzi !!!
Anche la scuola italiana sta comprendendo l’importanza di questa esperienza formativa, che nei paesi anglosassoni, costituisce la norma.