Bushcraft i saperi per vivere nel bosco


Laboratorio sulle tecniche di Bushcraft per gli Istituti Scolastici


Chi può farlo
: scuole medie e superiori.

Cosa facciamo: primo giorno arrivo partecipanti a Norcia, comunicazione mediche di eventuali allergie e/o problemi alimentari, trasferimento nella zona del corso, inizio attività alle ore 15:00 allestimento del campo base, ore 20:00 cena, continua attività, secondo giorno ore 7:00 sveglia, colazione e toilette, ore 08:30 inizio attività, ore 12:30 pausa pranzo, le attività continueranno sino all’orario del pasto serale stile trappeurs (ogni partecipante dovrà provvedere alla preparazione degli alimenti).

Pernottamento con i rifugi autocostruiti, terzo giorno ore 07:00 sveglia, smontaggio campo e colazione, ore 12:30 pausa pranzo, ore 16:30 fine attività.

Programma attività: potabilizzazione dell’acqua, costruzione rifugi naturali, tecniche di accensione del fuoco, riconoscimento piante commestibili, orientamento, escursionismo, kit di sopravvivenza, tiro con arco, costruzione di un ponte tibetano, nodi, primo soccorso.

Dove: campo base sui Monti Sibillini a circa 1300 metri di quota.

Quando: da aprile a giugno, durata 3 giorni.

Esperienza: la pratica del bushcraft, permette di sviluppare una mentalità positiva per affrontare l’ambiente outdoor, fiducia in se stessi, appartenenza al gruppo e sviluppo della cooperazione, coordinamento motorio e concentrazione, capacità di adattamento, imparare tecniche che potranno essere utili al momento opportuno nel corso della vita, conoscenza e rispetto della natura, soluzione pratica dei problemi, scoperta delle proprie capacità e limiti.

 

Corso survival sportivo base

Bushcraft significato

In Italia questa parola è quasi sconosciuta, ma in altri paesi europei e internazionali, ha un preciso significato.

Bush sta per bosco, area selvaggia; craft per capacità o saper costruire, letteralmente può significa saper costruire nella foresta o la capacità di vivere in una foresta.

Quindi il Bushcraft include tutte quelle tecniche che permettono di vivere in aree selvagge, come ad esempio saper accendere un fuoco con sistemi primitivi, sapersi costruire un rifugio, utilizzare le asce e coltelli, conciare la pelle, scheggiare la selce, saper pescare e cacciare (quindi una profonda conoscenza del mondo animale), costruire attrezzi primitivi come arco, atl-atl, utensili di legno per mangiare, conoscere le piante commestibili e officinali, quindi tutte quelle conoscenze e saperi antichi che sono stati tramandati da generazioni.

Per molte persone è diventato addirittura un modo di vivere a contatto con la natura selvaggia.

Bushcraft significato

Bushcraft è un attività che sta riscontrando molto successo in varie nazioni del mondo, Australia, America, Inghilterra, Germania… da molti decenni, ma in Italia è un termine quasi sconosciuto.

Il termine Bushcraft sta per bush come bosco, foresta, area selvaggia e craft per costruire, realizzare, vivere, quindi bushcraft potremmo definirla come vivere nella foresta, costruire nella boscaglia.

Il Buschcraft prevede una serie di attività come costruire rifugi con materiali naturali, conciare le pelli, seguire le tracce, costruire utensili, tirare e realizzare archi in legno, scheggiare la selce, lavorare l’osso, forgiare coltelli, cucinare, riconoscere le piante commestibili, saper pescare, cacciare, accendere un fuoco…diciamo tutto quello che è necessario per vivere in una foresta o in un ambiente selvaggio.

Molti praticanti di Bushcraft, fanno dei veri e propri raduni annuali con migliaia di partecipanti, dove gli stessi si scambiano esperienze e tecniche che hanno acquisito nel corso degli anni.

Per alcuni è diventato un modo di vita selvaggia a contatto con la natura.

Eventi calendario

Abbiamo nuovi eventi sul nostro calendario, potete visualizzarli al seguente link: https://www.sibilliniadventure.it/calendar

Attività programmate: corsi di survival, bushcraft, falconeria, tiro con arco, corsi di formazione per istruttori di survival e tiro con l’arco CSEN, escursionismo.

Vi aspettiamo in Umbria tra i Monti Sibillini, potete seguirci anche su facebook, twitter, linkedin.

I nostri contatti sibilliniadventure@gmail.com – 3487288365 (anche whatsapp).

 

Manuale Pratico di Sopravvivenza

Manuale pratico di sopravvivenza. Scienza e tecnica del survival

Questo manuale è strutturato per coloro che intendono scoprire le tecniche che permettono la sopravvivenza nel suo ambiente, il volume si articola su due diversi livelli, per il neofita e per il veterano, nell’intento di venire incontro a differenti gradi di preparazione e competenza. L’escursionista occasionale vi troverà le indicazioni necessarie per l’equipaggiamento, nonché informazioni dettagliate e illustrazioni esplicative per la costruzione di rifugi, l’utilizzazione culinaria di diverse piante, l’approvvigionamento dell’acqua anche in luoghi sprovvisti di fonti naturali, l’orientamento in assenza di mappe o cartine. Il trapper veterano troverà di particolare utilità i capitoli specifici dedicati alla realizzazione di recipienti e stuoie di canne, tazze di terracotta, cordami vegetali e utensili ricavati da ossa e pietre. Infine una sezione dedicata al riconoscimento e allo studio delle orme degli animali, alle trappole e alla pesca.

Raymond Mears è uno dei migliori istruttori di sopravvivenza attualmente esistenti al mondo di origine anglosassone, dal manuale si riesce a comprendere veramente, che tutto quello che scrive è frutto diretto delle sue esperienze.

Comunicato del corso sibillini survival basic

Corso base di survival tra i Monti Sibillini.

Si è svolto nel mese di luglio, il corso base di survival organizzato dalla scuola Sibillini Adventure, il corso era oltre il limite massimo dei partecipanti, ma siamo riusciti a svolgerlo alla grande.

Abbiamo diviso i corsisti in due gruppi, formando due campi base differenti, durante il corso i partecipanti hanno costruito egregiamente dei rifugi di emergenza temporanei per passare la notte.

Sono state eseguite delle tecniche di orientamento con strumenti di navigazione imparando a leggere una cartina scala 1:50.000 ed una bussola da orientamento.

Provato a costruire un arco con frecce utilizzando esclusivamente materiale naturale.

Ma soprattutto hanno imparato ad adattarsi in un ambiente naturale diciamo disagiato per i neofiti.

Corso Sibillini Survival svolto luglio 2017

E’ stato svolto nel mese di luglio il Sibillini Survival Basic, un corso basico di sopravvivenza a cui hanno partecipato ben 18 appassionati, durante il corso abbiamo insegnato a gestire un campo base, come approntare dei rifugi temporanei, provare a realizzare un arco e frecce in legno, utilizzare una razione k, muoversi nel territorio con una mappa e bussola, i ragazzi si sono comportati molto bene, riuscendo a superare tutte le prove assegnate, complimenti a tutto il gruppo.