topinambur

Il topinambur (Helianthus tuberosus) questa pianta originaria del Nord America possiede numerose proprietà, oltre che nutrizionali, anche un toccasana per la salute.

radice di topinambur

Svolge una funzione attiva nella regolazione della diabete, colesterolo, aumenta l’allattamento, rinforza il sistema immunitario.

Contiene una certa quantità di carboidrati, potassio, numerose vitamine tra cui la famosa vitamina C, inulina,

Può essere mangiato crudo in insalata o cotto al forno come le patate.

radici pulite e lavate

Se cotte al forno tagliatele a fettine, condite con sale, olio e spezie.

Mettete in forno per 30 minuti a 180 gradi.

cotto al forno

Falco pellegrino – Vento

Falco pellegrino

Alcuni scatti del falco pellegrino (peregrinus, peregrinus) si chiama Vento, fa parte della nostra squadra di rapaci.

Falco sul guanto

Il peregrinus, peregrinus è un falconiforme diffuso in un vasto areale dall’Italia centrale fino al centro Europa, è una specie caratteristica delle nostre zone, molto raro da osservare ma presente nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Il Pellegrino è la specie vivente più veloce al mondo, puà raggiungere i 340 km/h in picchiata.

Vento pronto per spiccare il volo

Ha una vista acutissima fino ad 8 volte quella umana, può mettere a fuoco due punti contemporaneamente e vede in alta risoluzione.

Il Pellegrino come tutti i rapaci è un selettore, quindi attacca per mangiare le specie più deboli o malate.

Il Pellegrino è una specie protetta. La forma del corpo, le ali a punta, la coda corta, sono state selezionate per la velocità. Anche le penne hanno una certa rigidità che permette di fendere meglio l’aria.

Vento il falco pellegrino che si trova presso la nostra scuola di falconeria a Norcia in Umbria.
Vento il pellegrino

Abbigliamento-equipaggiamento invernale 2 giorni

In un escursione di due giorni in ambiente invernale è consigliabile portare:

Cappello invernale (meglio se copre anche le orecchie).
Guanti invernali impermeabili alla neve (ottime le moffole esempio in lana cotta).
Canottiera termica.
Pile di un certo spessore (adatto per l’inverno) + un pile di riserva.
Giubbotto invernale traspirante e impermeabile alla neve.
Occhiali da sole e crema solare.
Pantaloni invernali comodi possibilmente impermeabili alla neve e traspiranti.
Zaino su cui mettere una borraccia da 1 o 2 litri di acqua o tè, cioccolata, alimenti per due giorni.
Un ricambio intimo completo.
Scarponi da trekking meglio tipologia Sorel da neve, con calzettoni invernali termici (un paio di ricambio).
Ghette (consigliato) per evitare che la neve vada nei scarponi.
Racchette da neve (per spostarsi sulla neve ove necessario).
Sacco a pelo invernale (da -10-15-25 sottozero) evitare sacchi a pelo estivi o confort a 0 gradi, copri sacco a pelo impermeabile.
Materassino per isolarsi dalla neve.
Cellulare con batterie cariche (meglio se spento durante l’escursione, il freddo scarica la batteria).
Torcia frontale con batteria carica.
Telo termico (consigliato).
Fischietto (consigliato).
Medicinali personali (consigliato).

Abbigliamento invernale mezza giornata

In un escursione di mezza giornata in ambiente invernale è consigliabile portare:

Cappello invernale.
Guanti invernali possibilmente impermeabili alla neve.
Canottiera termica.
Pile di un certo spessore.
Giubbotto invernale traspirante e impermeabile alla neve.
Occhiali da sole se l’escursione è diurna e crema solare.
Pantaloni invernali comodi possibilmente impermeabili alla neve e traspiranti.
Zainetto su cui mettere una borraccia da 1 o 2 litri di acqua o tè, cioccolata, panino a piacere.
Un ricambio intimo completo.
Scarponi da trekking meglio tipologia Sorel da neve.
Cellulare con batterie cariche (meglio se spento durante l’escursione).
Torcia frontale con batteria carica.
Telo termico (consigliato)
Fischietto (consigliato)
Medicinali personali (consigliato)

Castelluccio di Norcia, con le ciaspole

Di seguito vi indichiamo un percorso che abbiamo fatto questo inverno.

Durata del percorso circa 2 ore, partendo da Norcia alle 15:30 il rientro è previsto per le ore 19:30 circa; invece partendo da Norcia alle ore 09:00 rientro per 12:30 circa.

Escursione facile per principianti, si consiglia comunque sempre di appoggiarsi ad una guida escursionistica o un persona qualificata.

Le racchette da neve vengono fornite dalla Sibillini Adventure ASD.

Percorso ad anello intorno al Castelluccio di Norcia con le racchette da neve.
https://it.wikiloc.com/percorsi-racchette-…anatra-32330264

Bacheca notizie

Notizie del 31 gennaio 2019

Corso di falconeria full immersion confermato per il 5-6-7 luglio 2019.
Per partecipare ed avere le informazioni necessarie dovete inviarci un e-mail, i posti sono limitati a 10 partecipanti.

Igloo Experience organizzato per il 23 e 24 febbraio 2019.
Per partecipare ed avere le informazioni necessarie dovete inviarci un e-mail. Posti limitati a 8 partecipanti.

Ciaspolata notturna 9 febbraio ore 15:00 partenza da Norcia.
Per partecipare inviarci un e-mail, massimo 20 persone.

Esami istruttori survival CSEN

Si è svolto questo fine settimana, l’esame per istruttori di survival CSEN, con la scuola di Sopravvivenza Sibillini Adventure e la partecipazione straordinaria della Sardinia Survival School, zona Castelluccio di Norcia e Forca di Ancarano di Norcia, l’esame ha previsto un percorso di circa 40 km, la costruzione di rifugi sulla neve, prove di potabilizzazione acqua, tiro con arco, quiz scritti.
Il presidente Fasulo Giuseppe della Sibillini Sibillini Adventure A.S.D., ringrazia tutti i partecipanti.

Centro Sport eco-compatibili Umbria – Norcia