Lago di Pilato la leggenda

Nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini tra l’Umbria e le Marche, sotto il Monte Vettore la cima più alta dei Sibillini, si trova un lago di origine glaciale, il lago di Pilato

Questo lago si trova a 1941 metri di quota, è una delle principali attrazione del Parco Nazionale, quando c’è molta acqua forma laghetti comunicanti tra di loro, tipo degli occhiali.

Lago di Pilato

E’ profondo circa 9 metri, sul fondale si trovano degli inghiottitoi (fenomeni di origine carsica).

La leggenda dice che Ponzio Pilato dopo la sua morte, sarebbe stato caricato su di un carro di buoi, i quali girovagando per il centro Italia, sarebbero caduti con il carro al seguito, sprofondando proprio in questo lago.

Questo lago, inoltre era un luogo frequentato dai negromanti dove vi svolgevano dei riti magici, altre leggende dicono che sul fondo ci siano dei passaggi per arrivare nel mondo degli inferi.

Lago di Pilato vista verso Foce

Comunque sia, la Chiesa nel XIII secolo fece costruire dei muri attorno al lago per impedirne l’accesso.

Acque del lago di Pilato

Chi veniva trovato nei pressi del lago a svolgere cerimonie e riti per invocare gli inferi, veniva impiccato sul posto.

Per chi vuole partecipare alle nostre escursioni al lago di Pilato, può seguire il calendario escursioni. Il periodo più indicato è da giugno a settembre.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Amministratore

Esperto in tecniche di survival e bushcraft dal 1996, dal 1994 svolge attività di guida escursionistica professionista, dal 2010 referente nazionale del Settore Survival CSEN, dal 2018 svolge attività di formatore professionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.