Camomilla selvatica

Camomilla selvatica

Nel periodo estivo, si nota maggiormente le infiorescenze della camomilla bastarda (Anthemis arvensis L.), ne ho trovata in varie zone sotto l’appennino umbro a circa 700 metri di quota, ho fatto seccare i fiori per qualche giorno e poi, l’ho messa in un barattolo ermetico.

Questa camomilla bastarda ha le stesse proprietà della camomilla classica ma più blande è un ottimo calmante.

Il periodo di raccolta è quello da maggio a giugno, la conservazione deve avvenire in luoghi asciutti e ventilati, per evitare la formazione di muffe.

La camomilla bastarda viene utilizzata per sedare gli spasmi di stomaco e intestino e contro ogni tipo di colica. E’ utilizzata anche come febbrifugo e antiallergico, per infiammazioni agli occhi vengono fatti degli impacchi di camomilla.

Io la uso solitamente come tisana, la sera prima di andare a letto.

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Giuseppe Fasulo

Esperto in tecniche di survival e bushcraft dal 1996, dal 1994 svolge attività di guida escursionistica professionista, dal 2010 referente nazionale del Settore Survival CSEN, dal 2018 svolge attività di formatore professionista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.