Camomilla selvatica

Camomilla selvatica

Nel periodo estivo, si nota maggiormente le infiorescenze della camomilla bastarda (Anthemis arvensis L.), ne ho trovata in varie zone sotto l’appennino umbro a circa 700 metri di quota, ho fatto seccare i fiori per qualche giorno e poi, l’ho messa in un barattolo ermetico.

Questa camomilla bastarda ha le stesse proprietà della camomilla classica ma più blande è un ottimo calmante.

Il periodo di raccolta è quello da maggio a giugno, la conservazione deve avvenire in luoghi asciutti e ventilati, per evitare la formazione di muffe.

La camomilla bastarda viene utilizzata per sedare gli spasmi di stomaco e intestino e contro ogni tipo di colica. E’ utilizzata anche come febbrifugo e antiallergico, per infiammazioni agli occhi vengono fatti degli impacchi di camomilla.

Io la uso solitamente come tisana, la sera prima di andare a letto.

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Giuseppe Fasulo

- Master-istruttore Survival CSEN - Guida Escursionistica Professionista LAGAP - Formatore Professionista AIF - Istruttore nazionale di tiro con l'arco FIARC - Istruttore tiro con arco CSEN - Istruttore di Montagna CSEN - Referente Nazionale Settore Survival CSEN - Esperto in formazione e pratiche outdoor dal 1996.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *