Cosa facciamo

La scuola Sibillini Adventure svolge tutte quelle discipline che fanno parte o sono collegate in qualche modo con il mondo del bushcraft e survival, anche se apparentemente lontane, ci sono molte attività che sono interconnesse tra di loro ed hanno in comune proprio il tema di adattarsi e sopravvivere.

Bushcraft è un insieme di conoscenze e tecniche atte a sopravvivere e/o vivere in un ambiente naturale, sfruttandone le risorse per soddisfare i bisogni primari quali cibo e rifugio.

Normalmente le tecniche utilizzate sono basiche e primitive e fanno affidamento sulle conoscenze acquisite dall’uomo durante la sua evoluzione.

Il bushcraft non fa affidamento su attrezzature moderne e tecnologiche, privilegiando al contrario l’uso di pochi attrezzi elementari con i quali costruire il resto.

Bushcraft è una parola composta inglese composta dal termine bush (bosco, per estensione area selvaggia) e craft (capacità), che indica quindi col suo significato le capacità della foresta o gli strumenti del vivere in aree selvagge.

Le tecniche di bushcraft, come tutte le tecniche di sopravvivenza, includono la capacità di accendere un fuoco, il saper seguire le tracce di animali e saperli cacciare, essere in grado di costruirsi un riparo, utilizzare efficacemente coltello e accetta, riconoscere piante ed erbe commestibili, produzione di attrezzi in legno, saper costruire contenitori utilizzando materiali naturali e saper realizzare corde.

La filosofia di tale tecnica in generale è quella di recuperare tutte quelle antiche conoscenze ben note ai nostri avi ma che abbiamo quasi del tutto perduto a causa del progresso tecnologico.

Per survival si intende l’applicazione delle tecniche imparate in situazioni disagiate o impreviste, mentre il bushcraft può essere fatto anche in un ambiente diciamo controllato come ad esempio nei pressi della propria abitazione in giardino.