Campi Scuola

 Proposte scolastiche Anno Scolastico 2014-2015

 Presentazione

La Sibillini Adventure A.S.D. svolge formazione e discipline outdoor per enti pubblici e privati da maggio del 2002, siamo iscritti al registro delle associazioni sportive dilettantistiche del C.O.N.I. con numero 78281 ed affiliata allo C.S.E.N.(Ente di Promozione Sportiva) il personale impiegato e le strutture dove si svolgono le attività hanno gli adeguati parametri di sicurezza e professionalità per lo svolgimento delle stesse, al fine di garantire la massima sicurezza e divertimento.

L’obiettivo della “Sibillini Adventure” in collaborazione è di far conoscere l’ambiente naturale attraverso la pratica degli sport attivitì, che partono dall’attività specifica e professionale fino al risvolto propedeutico, dando la possibilità agli studenti di sperimentare e interagire con i laboratori e sviluppare le cognizioni storico-culturali proprie della regione.

Da sapere che…

Le proposte scolastiche di seguito indicate si riferiscono a mezza giornata o una giornata, ma possono essere combinate e personalizzate anche di più giorni.

Le strutture ricettive sono costituite da: ostelli, alberghi, rifugi, foresterie, agriturismi, in base alle vostre esigenze, su richiesta possiamo proporvi quelle più adatte, le strutture sono collocate il più vicino possibile alle location delle attività.

Location dove vengono svolte le attività

La Valnerina una splendida valle percorsa dal fiume Nera da cui prende il nome, ricca di flora (leccio, frassino, acero, olmo, salice, maggiociondolo, ginestra…) e fauna (cinghiale, il capriolo, il lupo, l’aquila reale, tasso, la poiana, gufo reale…) , dove i boschi principalmente di leccio avvolgono gli affascinanti centri storici, in un fitto intreccio di arte e natura. Terra di eremiti e di santi, che hanno dato origine a chiese ed abbazie. I borghi rurali, piccoli centri arroccati sulle alture, conservano la forma degli antichi castelli medioevali. Le attività principali dell’uomo sono l’agricoltura e la pastorizia, e a questo si deve la ricchezza dei prodotti tipici della zona: i salumi, i formaggi, il farro e le lenticchie.

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini uno degli ambienti più misteriosi e spettacolari dell’Italia Centrale, il nome è dovuto alla leggenda della maga Sibilla, che aveva la sua dimora in una grotta dell’omonimo monte.

La dorsale più alta dei Sibillini è costituita da numerose cime sopra i duemila metri; la più alta è il Monte Vettore di 2476 m., gioiello paesaggistico è la splendida Piana di Castelluccio di Norcia, un bacino carsico a 1400 metri di altitudine delle dimensioni di 7 per 4 chilometri, famosissima per le spettacolari fioriture di giugno. Grazie ai dolci pendii sul versante occidentale del Parco dei Sibillini, permette delle facili escursioni anche per chi non ha nessun’esperienza, tutto l’anno.

E’ necessario richiedere la scheda di prenotazione per l’attività indicata e rinviarcela tramite e-mail o fax.

Informazioni per insegnanti e accompagnatori

Tutte le attività sono facilmente raggiungibili con il pullman.

Gli insegnanti che accompagneranno le classi e i genitori eventualmente presenti saranno invitati a seguire le attività con il compito di coadiuvare gli istruttori nella divisione e nell’alternarsi dei vari gruppi di lavoro, mantenere la disciplina, curare la distribuzione del cibo nonché garantire il rispetto ecologico dell’area e la salvaguardia di strutture e attrezzi in uso, in caso di smarrimento di effetti personali da parte di alunni e insegnanti, l’organizzazione non si assume alcuna responsabilità, poiché non è prevista la custodia. Gli oggetti dimenticati, se reperiti, in custodia, potranno essere ritirati dagli interessati, l’organizzazione possiede telefoni cellulari per eventuali emergenze, per le attività ogni alunno deve recare con sé in uno zainetto: pranzo leggero al sacco (si consigliano due panini imbottiti, un frutto, una bottiglia d’acqua).

Equipaggiamento consigliato: primavera-autunno per un giorno: tuta da ginnastica, scarpe da ginnastica o scarponcini da trekking, giacca a vento idrorepellente, cappello uno zainetto, guanti da lavoro (per i laboratori), un ricambio completo, medicinali personali, igiene personale (carta igienica, salviette multiuso), sacco per la spazzatura; inverno per un giorno: pantaloni invernali o tuta pesante, scarponcini da trekking occhiali da sole, giacca a vento idrorepellente, pile, zaino, ricambio completo, cappello invernale, torcia, medicinali personali, igiene personale (carta igienica, salviette multiuso), sacco per la spazzatura; per le attività di più giorni l’abbigliamento va raddoppiato. Anamnesi, prima di partecipare, bisogna informare gli istruttori di eventuali problemi fisici, alimentari o psichici.

Progetto “ SPORT-AMBIENTALI”

1)Modulo “Percorso Avventura”
Laboratorio di abilità e coordinamento motorio
Chi può farlo
: scuole medie da 12 anni in poi.
Cosa facciamo : dopo aver indossato i caschi e gli imbraghi, si effettuerà un breve briefing su di un percorso di addestramento, successivamente gli studenti verranno accompagnati all’inizio del percorso, salendo sul primo esercizio a pochi metri di altezza, successivamente si attraverseranno vari passaggi in corda con diverse difficoltà, tra cui il ponte tibetano, ponte tirolese, tronchi oscillanti paralleli, tronchi oscillanti orizzontali, una teleferica da 20 metri, 1 teleferica da 60 metri, 1 teleferica da 20 metri.
Dove: a Biselli di Norcia (PG).
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata
Esperienza: il percorso avventura, definito più tecnicamente un percorso ecodinamico, permette di sviluppare le capacità motorie e di coordinamento, nonché il superamento di lievi fobie dovute all’altezza (max 6 metri), inoltre permette di acquistare una certa manualità.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

2)Modulo “Arco storico”
Laboratorio di costruzione dell’arco storico
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo : dopo un breve briefing sulla storia e l’evoluzione dell’arco, la nomenclatura dell’arco (flettenti, raiser, la corda, la freccia), verranno mostrati degli archi storici fatti in legno naturale, gli studenti potranno cimentarsi nella costruzione di un piccolo arco che potranno avere come ricordo del l’attività, successivamente si imparerà a tirare con l’arco scuola attraverso la tecnica del tiro istintivo, controllo della respirazione, followtrough, occhio dominante, posizione corretta, punto di incocco, i tiri verranno effettuati su paglioni a distanze variabili, con una piccola gara finale.
Dove: alla Forca di Ancarano di Norcia (PG).
Quando: da settembre a novembre e da aprile a giugno, durata 2 giorni.
Esperienza: il tiro con l’arco permette di sviluppare la capacità di coordinamento motorio, concentrazione mentale, fiducia in se stessi. La particolarità del nostro tiro con l’arco è la tecnica istintiva senza mirino, che mette in azione la capacità cognitiva. La tecnica di costruzione sviluppa manualità e creatività.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

3)Modulo “Costruiamo i cesti”
Laboratorio sull’arte dell’intreccio
Chi può farlo: 
scuole elementari, medie e superiori
Cosa facciamo: il corso si propone la rivalutazione di questa antica arte che è la cesteria una antica tradizione culturale di origini preistoriche.
Impareremo a riconoscere le specie e varietà di vegetali come il salice, il ligustro, l’olmo…, come si sceglono e si preparano, il periodo di raccolta utile.
Il corso si propone il recupero della manualità, che la civiltà tecnologica sta rapidamente sminuendo, che invece è la base su cui l’uomo ha sviluppato la sua intelligenza.
Dove: alla Forca di Ancarano di Norcia (PG) nei pressi dell’area attrezzata.
Quando: da settembre a ottobre e da aprile a giugno durata 1 giornata.
Esperienza: la crezione di cesti attraverso l’intreccio di fibre vegetali, permette di sviluppare, riflessività, creatività e padronanza delle capacità manuali di importanza fondamentale per lo sviluppo della persona.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

4)Modulo “Orienteering”
Laboratorio sulle tecniche di orientamento
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo: dopo un breve briefing iniziale, dove verranno insegnate alcune tecniche base di orientamento, cosa è la bussola e come funziona, le curve di livello, simbologia della mappa, la scala, orientamento carta-territorio; le classi verranno divisi in squadre ad ogni squadra verrà consegnata una bussola e mappa della zona, gli studenti dovranno trovare delle lanterne sparse sulla mappa entro un tempo stabilito, ad ogni lanterna viene assegnato un punteggio, al termine dell’attività verrà stilata una classifica finale, con un debriefing al termine della sessione di orientamento.
Dove: alla Forchetta di Ancarano di Norcia (PG) nei pressi dell’area attrezzata.
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: l’orientamento ci permette di sviluppare il concetto di unione e comunicazione di squadra, sviluppo delle capacità decisionali, di autonomia, di riflessività, di progettazione, di ragionamento, educazione motoria.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

5)Modulo “Passeggiata escursionistica”
Laboratorio di escursionismo
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo: escursione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e Valnerina, prima dell’escursione verrà spiegato l’importanza dell’abbigliamento ed equipaggiamento, come si affronta un escursione in montagna in totale sicurezza, durante l’escursione verranno spiegate le nozioni di geologia, botanica, flora e fauna proprie del luogo dell’escursione, i percorsi sono semplici e non impegnativi, con poco dislivello.
Dove: Parco Nazionale dei Monti Sibillini o Valnerina.
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: l’escursione, ci permette di capire il rapporto uomo-natura, sviluppo dell’educazione ambientale, capacità motorie.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

6)Modulo “Costruzione Igloo”
Laboratorio di escursionismo invernale
Chi può farlo
: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.
Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nell’attività di una giornata s’insegneranno a costruire rifugi temporanei nella neve come gli IGLOO, durante l’escursione verranno spiegati elementi di nivologia, come si forma la neve, stratigrafia, i possibili pericoli della neve.
Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, sviluppo delle capacità decisionali, di autonomia, di riflessività, di progettazione, di ragionamento, sviluppo della socialità.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

7)Modulo “Ciaspolata”
Laboratorio di escursionismo invernale
Chi può farlo
: scuole elementari da 7 anni in poi, medie e superiori.
Cosa facciamo: escursioni con le racchette da neve o ciaspole, per muoversi sulla neve, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Quando: da gennaio ad aprile, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, capacità motoria, sviluppo della socialità.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

8)Modulo “Nordic Walking”
Laboratorio di camminata nordica
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo: si impara ad utilizzare i bastoncini di nordic walking la famosa camminata nordica, per muoversi sui sentieri, i percorsi si snodano tra aree pianeggianti e boscose nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, verrà spiegata la tecnica per l’utilizzo dei bastoni appositi per questa nuova disciplina, durante l’escursione verranno spiegate le nozioni di geologia, botanica, flora e fauna, quindi oltre all’elemento predominante motorio, verrà abbinato anche un elemento culturale.
Dove: nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: recupero del rapporto uomo-natura, sviluppo delle capacità motorie e di coordinamento.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

9)Modulo “Abilità primitive”
Laboratorio di Archeologia Sperimentale
Chi può farlo
: scuole elementari da 4 anni in poi, medie e superiori.
Cosa facciamo: dopo una breve introduzione sull’evoluzione dell’uomo, faremo un piccola mostra degli utensili e manufatti utilizzati dall’uomo nell’età della pietra, le classi verranno divisi in sottogruppi , ad ogni sottogruppo verrà assegnato un laboratorio sperimentale: pitture rupestri, intreccio di materiale vegetale, lavorazione dell’argilla, tiro con l’arco preistorico e attrezzi primitive, tecniche primitive di accensione del fuoco con la tecnica della percussione e frizione, successivamente verrà fatta una rotazione dei laboratori in modo che tutti gli studenti facciano le attività programmate.
Dove: alla Forca di Ancarano di Norcia (PG) nei pressi dell’area attrezzata.
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata o una giornata.
Esperienza: il campo preistorico, ci permette di capire praticamente come viveva l’uomo preistorico all’età della pietra, vedere dal vivo i manufatti e utensili utilizzati in quelle epoche remote, sviluppo delle capacità manuali e creative e artistiche, educazione e coordinamento motorio.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

Foto

10)Modulo “Survival Sportivo”
Laboratorio sulle tecniche di sopravvivenza
Chi può farlo
: scuole medie e superiori.
Cosa facciamo: primo giorno arrivo partecipanti a Norcia, comunicazione mediche di eventuali allergie e/o problemi alimentari. Trasferimento nella zona del corso, inizio attività, ore 20:00 cena, continua attività, secondo giorno ore 7:00 sveglia, colazione e toilette, ore 08:30 inizio attività, ore 12:30 pausa pranzo, le attività continueranno sino all’orario del pasto serale stile trappeurs (ogni partecipante dovrà provvedere alla preparazione degli alimenti). Pernottamento con i rifugi autocostruiti, terzo giorno ore 07:00 sveglia, smontaggio campo e colazione, ore 12:30 pausa pranzo, ore 16:30 fine attività. Programma attività: potabilizzazione dell’acqua, costruzione rifugi naturali, tecniche di accensione del fuoco, riconoscimento piante commestibili, orientamento, escursionismo, kit di sopravvivenza, tiro con arco, costruzione di un ponte tibetano, nodi, primo soccorso applicate alla sopravvivenza.
Dove: campo base sui Monti Sibillini a circa 1300 metri di quota.
Quando: da aprile a giugno, durata 3 giorni.
Esperienza: la pratica del survival sportivo permette di sviluppare una mentalità positiva per affrontare le emergenze o imprevisti, fiducia in se stessi, appartenenza al gruppo e sviluppo della cooperazione, coordinamento motorio e concentrazione, capacità di adattamento, imparare tecniche che potranno essere utili al momento opportuno nel corso della vita, conoscenza e rispetto della natura, soluzione pratica dei problemi, scoperta delle proprie capacità e limiti.
Richiedi la scheda dettagliata

11)Modulo “Dal fiume Nera alla Cascata delle Marmore”
Laboratorio dell’acqua
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo : percorso escursionistico alle sorgenti del fiume Nera e alla Cascata delle Marmore, durante il percorso verranno spiegate, l’importanza dell’ acqua, la storia geologia, flora e fauna dei percorsi d’acqua, lo sviluppo industriale nella zona ternana grazie all’acqua della cascata, la visita guidata segue con il giro in battello al lago di Piediluco.
Dove: a Terni alla Cascata delle Marmore nel Parco Regionale Fluviale del Nera e al lago di Piediluco.
Quando: da aprile a giugno, 1 giornata.
Esperienza: nozioni di scienze, storia, fisica.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

12)Modulo “Erbe commestibili e aromatiche”
Laboratorio delle erbe spontanee
Chi può farlo
: scuole elementari, medie e superiori.
Cosa facciamo : percorso escursionistico tra i boschi, dove impareremo a riconoscere le erbe utili che usavano i nostri avi per la vita quotidiana, durante il percorso verranno esaminate le principali piante utilizzate per scopi alimentari e officinali, infusi e decotti, realizzazione di un erbario.
Dove: nei pressi di Norcia (PG).
Quando: da aprile a giugno, durata mezza giornata.
Esperienza: nozioni di scienze, fisica, biologia, botanica.
Richiedi la scheda dettagliata

Foto

Le attività a seconda delle esigenze didttiche possono essere:

  • Combinate tra loro.
  • Personalizzate.
  • Da mezza giornata a più giorni .
  • Le attività vengono svolte anche in collaborazione con agenzie e toru operator.

INFORMAZIONI
Per informazioni dettagliate su cosa portare, abbigliamento, consigli scrivere a:
info@sibilliniadventure.it .

Qualificazione
Le attività sono svolte da Guide Escursionistiche abilitate e riconosciute dalla regione Umbria., esperti in attività outdoor, tecnici sportivi C.S.E.N. (Centro Sportivo Educativo Nazionale)

Copertura assicurativa
Tutte le attività sono coperte da assicurazione R.C.

ATTREZZATURE
Per lo svolgimento delle attività forniamo tutta l’attrezzatura necessaria.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

C.F. e P.I. 02816750547

Facebook

Twitter

YouTube

LinkedId