Calendar

Set
22
ven
Sibillini Bushcraft Basic @ Norcia
Set 22@15:30–Set 25@17:00

Corso base di introduzione alle tecniche di survival il 22-23-24 settembre 2017
(prossimo basic 20-21-22 ottobre)

Questo corso è Full Immersion adatto a tutti quelli che non hanno dubbi nell’immergersi nella natura incontaminata e  che vogliano passare un week-end diverso dal solito.
Questo corso è consigliato:
per insegnanti scienze motorie, docenti istituti indirizzo sportivo, operatori naturalistici, capi scout, docenti scienze della formazione, volontari protezione civile, volontari croce-rossa, formatori outdoor, volontari soccorso alpino, guide alpine, guide escursionistiche ambientali, militari in ferma volontaria.
Chi vuole può iniziare sabato mattina.
Si passa la notte fuori ossia nel campo di survival allestito.
Primo giorno
Mattina
Equipaggiamento di survival, escursione con tecniche di orientamento con la bussola e cartina, tecniche di accensione e gestione del fuoco, costruzione rifugi con telo-tenda, lo zaino di emergenza.

 

Pausa pranzo
Preparazione degli alimenti la cucina trapper.
Pomeriggio
Nozioni autosoccorso applicate alla sopravvivenza, tecniche di ricavo e potabilizzazione dell’acqua.
Cena.
cucina trapper.

Rifugio semipermanente

 

Secondo giorno

 Mattina

Sveglia e colazione, trekking sui Monti Sibillini applicazione delle nozioni di orientamento apprese, prove di tiro con armi primitive (arco, atl, bastone da lancio).

Pranzo
Cucina trapper.
Pomeriggio
Corde e nodi: come si fanno, i nodi utili; progettazione e allestimento di un ponte tibetano, segnalazioni di emergenza per aeromobili, debriefing e consegna attestati.
Massimo numero 12 partecipanti.
Per chi vuole può iniziare sabato mattina

L’attestato rilasciato è riconosciuto come Survival Basic Level, dal circuito del Settore Nazionale Survival CSEN.
Ott
20
ven
Sibillini Bushcraft Basic @ Norcia (PG)
Ott 20@15:30–Ott 22@17:00

Il Bushcraft è un insieme di conoscenze e tecniche atte a sopravvivere e/o vivere in un ambiente naturale, facendo affidamento sulle conoscenze acquisite dall’uomo durante la sua evoluzione.

Cosa facciamo: inizio venerdì pomeriggio, termina domenica pomeriggio, abbigliamento ed equipaggiamento in montagna, kit di sopravvivenza, zaino di emergenza, uso degli strumenti da taglio, i nodi per i rifugi, approntamento di un rifugio di emergenza “lo shelter”, accensione del fuoco con firesteel, mangiamo intorno al fuoco con la cucina trappeurs, escursione sensoriale notturna, escursione in quota con l’applicazione delle tecniche di orientamento con strumenti di navigazione, esercitazione di autosoccorso, ritorno al campo base e iniziamo ad imparare come si approntamento di rifugi metodi di fitrazione e potabilizzazione dell’acqua, tecniche di tiro istintivo con l’arco, allestimento di un passaggio in corde orizzontali il ponte tibetano, segnalazioni di emergenza per aeromobili.

L’esperienza:  l’applicazione delle tecniche di sopravvivenza in ambiente controllato e in sicurezza (Bushcraft), permette di sviluppare una mentalità positiva per affrontare le emergenze o imprevisti, fiducia in se stessi, appartenenza al gruppo e sviluppo della cooperazione, coordinamento motorio e concentrazione, capacità di adattamento, imparare tecniche che potranno essere utili al momento opportuno nel corso della vita, conoscenza e rispetto della natura, soluzione pratica dei problemi, scoperta delle proprie capacità.

Per chi vuole può iniziare il sabato mattina.

Verrà rilasciato un attestato del Settore Survival CSEN valido per i crediti formativi.

Ott
27
ven
Sibillini Survival Intermedio @ Norcia (PG)
Ott 27@15:30–Ott 29@16:30
Sibillini  Bushcraft Intermedio (Tecniche di Survival 2° livello) 
Durata: 3 giorni
Cosa facciamo: applicazione delle tecniche di survival in ambiente montano.
 Chi può farlo:  è riservato per chi ha già partecipato al corso base.
Programma: inizio venerdì pomeriggio, termina domenica pomeriggio, abbigliamento ed equipaggiamento in montagna, piante commestibili e officinali, orientamento naturale, rifugi naturali, accensione del fuoco per frizione, per percussione, trattamento cibi, realizzazione di attrezzi primitivi.
Nov
17
ven
Sibillini Survival Avanzato (3° livello)
Nov 17@16:40–Nov 19@17:40
Sibillini  Bushcraft Avanzato (Tecniche di Survival 3° livello) 
Durata: 3 giorni
Cosa facciamo: applicazione delle tecniche di survival in ambiente montano.
 Chi può farlo:  è riservato per chi ha già partecipato al corso intermedio.
Programma: inizio venerdì pomeriggio, termina domenica pomeriggio, simulazione wrost case.
Dic
2
sab
Operatore Survival CSEN @ Norcia
Dic 2 giorno intero

Esame per operatore di survival CSEN, per partecipare all’esame bisogna aver frequentato un corso base, corso intermedio, corso avanzato all’interno del circuito del Settore Survival CSEN.

Per informazioni e iscrizioni:

Sibillini Adventure
Master Giuseppe Fasulo cell. 3487288365

Rilascio di diploma nazionale CSEN, la qualifica permette di svolgere attività di animatore, aiuto istruttore, attività per le scuole, per associazioni…inoltre la qualifica è valida per partecipare al corso di formazione istruttori survival CSEN.

Dic
9
sab
Esame Istruttore 1° livello @ Norcia (PG)
Dic 9 giorno intero

Esame per istruttore di 1° livello del circuito Settore Survival CSEN, per partecipare all’esame bisogna aver raggiunto i crediti formativi previsti dal regolamento tecnico.

Rilascio del diploma nazionale CSEN.

Diploma Nazionale

Dic
16
sab
Esame istruttore 2° livello @ Norcia (PG)
Dic 16 giorno intero

Esame per istruttore di 2° livello del circuito Settore Survival CSEN, per partecipare all’esame bisogna aver raggiunto i crediti formativi previsti dal regolamento tecnico.

Rilascio del diploma nazionale CSEN.

Diploma Nazionale CSEN

Dic
21
gio
Tiro con arco istintivo corso di introduzione @ Norcia
Dic 21@15:23–Dic 23@16:23
Il corso base di tiro con l’arco, prevede un ciclo di lezioni tali da consentire l’acquisizione delle tecniche elementari della disciplina e permettere un’opportuna conoscenza ed applicazione delle norme di sicurezza ad ogni allievo.
Il corso è condotto da Istruttori qualificati.
E’ consigliato per: per animatori, operatori naturalistici, istruttori di survival e bushcraft, formatori outdoor, gestori agriturismi, insegnanti, guide escursionistiche ambientali.
Il corso è condotto secondogli “standard” minimi del corso base:
  • La durata minima di un corso base è di 18 ore, divisi in 6 lezioni.
Il tiro con l’arco è uno sport per tutti, non richiede forza o caratteristiche fisiche particolari, anche per chi non ha esperienza.

Al termine del corso, all’allievo saranno consegnati:

  • Diploma attestato di partecipazione
  • Materiale promozionale vario: adesivi, foto, una dispensa sulla teoria di base del tiro con l’arco.
Nella quota di iscrizione al Corso sono comprese:
 Uso gratuito dell’attrezzatura di tiro per tutta la durata del corso materiale
  • Assicurazione RC e infortuni  a partire dalla data di iscrizione
  • Uso dell’attrezzatura di tiro della scuola (arco, faretra, frecce, guantino, parabraccio, carichino), solo se disponibile e sotto la supervisione di un istruttore.
Attrezzature durante il corso:
Le attrezzature per i corsi base viene fornita, sotto la responsabilità dell’Istruttore:
 Archi scuola: destri e sinistri, di varie lunghezze (adulti, cuccioli)
Frecce in alluminio
Guantini e/o Patelette
Parabracci
Paraseni
Carichini
Faretre
Obiettivi del Corso Base
L’allievo, al termine del corso, deve essere in grado di:
  1. Conoscere e applicare automaticamente ogni norma di sicurezza.
  2. Acquisire una sufficiente padronanza e familiarità con l’attrezzatura arcieristica e la sua manutenzione.
  3. Possedere un livello tale da potersi esprimere autonomamente con arco e frecce divertendosi attraverso una tecnica sufficientemente corretta.
  4. Essere nelle condizioni di proseguire la propria carriera arcieristica, grazie agli stimoli ricevuti durante il corso.
Il Corso Base
Il corso prevede una parte “teorica” e una parte pratica. I principali argomenti teorici sono:
 Regole di Sicurezza, e nomenclatura per uniformare il linguaggio;
  • Ricerca dell’occhio dominante,
    Riscaldamento muscolare (esercizi ginnici e di stretching), Respirazione;
    Montaggio e smontaggio dell’arco con il carichino;
    Ricerca e definizione dell’allungo personale;
    Consultazione della tabella Easton;
    Tipi di arco e di freccia;
    Principi elementari di funzionamento dell’arco;
    Cenni di Storia dell’arco.
  • Si passa alla pratica con:
    Posizione dei piedi e del bacino
    Impugnatura dell’arco
    Incocco della freccia
    Aggancio della corda
  • Allineamento con controllo dei 3 punti: mano-gomito-spalla (allineamento dei piani di forza e mantenimento della T)
  • Trazione del braccio (spalla) della corda in linea con la freccia
    Contatto con il viso
    Rilascio della freccia e continuazione del movimento
    Controllo della posizione dopo il rilascio
    Apertura corretta delle spalle
    Analisi dell’impatto delle frecce sul bersaglio per capire quali errori sono stati fatti nella fase di tiro
  • Tiri particolari in varie posizioni: in piedi, in ginocchio, di spalle, ecc
  • Tiri a distanze diverse e in condizioni diverse: dal basso in alto, dall’alto in basso.
  • Tiri con ostacolo o in condizioni di difficile equilibrio.

 

Gen
5
ven
Corso di introduzione alla falconeria @ Norcia (PG)
Gen 5@17:06–Gen 7@18:06

Condizioni di partecipazione: età min. 14 anni con autorizzazione scritta di un genitore, non portare animali al seguito in particolare i cani.

Numero di iscritti: massimo 12 partecipanti.

Finalità: Questo seminario è adatto a chi si avvicina per la prima volta alla falconeria, per chi vuole imparare a gestire al meglio il proprio falco o per chi vuole introdurlo nella falconeria classica e non solo.

Consigliato per animatori, operatori naturalistici, istruttori di survival e bushcraft, formatori outdoor, gestori agriturismi, insegnanti, guide escursionistiche ambientali.

Ci saranno sia lezioni teoriche tramite foto e dispense, che pratiche con uscite sul campo. Il corso sarà incentrato sull’addestramento della Poiana o Falco di Harris, il falco scuola per eccellenza.

Abbigliamento consigliato: abbigliamento escursionistico adatto alla stagione in cui viene svolta l’attività.

Programma:

Programma:

– Introduzione storica e teorica alla falconeria.

– Regime alimentare del Falco.

– Anatomia e malattie del Falco, le cure quotidiane.

– Le prede del Falco.

– Volo sul pugno, in filagna, sul logoro.

– Tecniche di addestramento, introduzinoe alla falconeria classica, le normative.

– Esercitazioni pratiche sul campo.

Rilascio attestato di frequenza, foto dell’esperienza.

Gen
11
gio
Tiro con arco istintivo corso di introduzione @ Norcia
Gen 11@15:23–Gen 13@16:23
Il corso base di tiro con l’arco, prevede un ciclo di lezioni tali da consentire l’acquisizione delle tecniche elementari della disciplina e permettere un’opportuna conoscenza ed applicazione delle norme di sicurezza ad ogni allievo.
Il corso è condotto da Istruttori qualificati.
E’ consigliato per: per animatori, operatori naturalistici, istruttori di survival e bushcraft, formatori outdoor, gestori agriturismi, insegnanti, guide escursionistiche ambientali.
Il corso è condotto secondogli “standard” minimi del corso base:
  • La durata minima di un corso base è di 18 ore, divisi in 6 lezioni.
Il tiro con l’arco è uno sport per tutti, non richiede forza o caratteristiche fisiche particolari, anche per chi non ha esperienza.

Al termine del corso, all’allievo saranno consegnati:

  • Diploma attestato di partecipazione
  • Materiale promozionale vario: adesivi, foto, una dispensa sulla teoria di base del tiro con l’arco.
Nella quota di iscrizione al Corso sono comprese:
 Uso gratuito dell’attrezzatura di tiro per tutta la durata del corso materiale
  • Assicurazione RC e infortuni  a partire dalla data di iscrizione
  • Uso dell’attrezzatura di tiro della scuola (arco, faretra, frecce, guantino, parabraccio, carichino), solo se disponibile e sotto la supervisione di un istruttore.
Attrezzature durante il corso:
Le attrezzature per i corsi base viene fornita, sotto la responsabilità dell’Istruttore:
 Archi scuola: destri e sinistri, di varie lunghezze (adulti, cuccioli)
Frecce in alluminio
Guantini e/o Patelette
Parabracci
Paraseni
Carichini
Faretre
Obiettivi del Corso Base
L’allievo, al termine del corso, deve essere in grado di:
  1. Conoscere e applicare automaticamente ogni norma di sicurezza.
  2. Acquisire una sufficiente padronanza e familiarità con l’attrezzatura arcieristica e la sua manutenzione.
  3. Possedere un livello tale da potersi esprimere autonomamente con arco e frecce divertendosi attraverso una tecnica sufficientemente corretta.
  4. Essere nelle condizioni di proseguire la propria carriera arcieristica, grazie agli stimoli ricevuti durante il corso.
Il Corso Base
Il corso prevede una parte “teorica” e una parte pratica. I principali argomenti teorici sono:
 Regole di Sicurezza, e nomenclatura per uniformare il linguaggio;
  • Ricerca dell’occhio dominante,
    Riscaldamento muscolare (esercizi ginnici e di stretching), Respirazione;
    Montaggio e smontaggio dell’arco con il carichino;
    Ricerca e definizione dell’allungo personale;
    Consultazione della tabella Easton;
    Tipi di arco e di freccia;
    Principi elementari di funzionamento dell’arco;
    Cenni di Storia dell’arco.
  • Si passa alla pratica con:
    Posizione dei piedi e del bacino
    Impugnatura dell’arco
    Incocco della freccia
    Aggancio della corda
  • Allineamento con controllo dei 3 punti: mano-gomito-spalla (allineamento dei piani di forza e mantenimento della T)
  • Trazione del braccio (spalla) della corda in linea con la freccia
    Contatto con il viso
    Rilascio della freccia e continuazione del movimento
    Controllo della posizione dopo il rilascio
    Apertura corretta delle spalle
    Analisi dell’impatto delle frecce sul bersaglio per capire quali errori sono stati fatti nella fase di tiro
  • Tiri particolari in varie posizioni: in piedi, in ginocchio, di spalle, ecc
  • Tiri a distanze diverse e in condizioni diverse: dal basso in alto, dall’alto in basso.
  • Tiri con ostacolo o in condizioni di difficile equilibrio.